.
Annunci online

atuttiquelliche
Per essere se stessi bisogna essere qualcuno. (Stanislaw J. Lec)
Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte



Avrei volute dirle io:

"Anche sul trono più elevato del mondo si è pur sempre seduti sul proprio culo"
(Montaigne)

"Ci sono persone che sono state considerate coraggiose perché avevano troppa paura per scappare"
(Thomas Fuller)

"Preferirei avere del sangue sulle mani piuttosto che dell'acqua come Ponzio Pilato"
(Graham Green)

"Nessuno va tanto lontano quanto chi non sa dove va"
(Oliver Cromwell)

"Il Paradiso lo preferisco per il clima, l'Inferno per la compagnia"
(Mark Twain)

"Rendimi casto, ma non subito"
(Sant'Agostino)

"Sa cosa stavo pensando? Io stavo pensando una cosa molto triste, cioè che io, anche in una società più decente di questa, mi troverò sempre con una minoranza di persone. Ma non nel senso di quei film dove c'è un uomo e una donna che si odiano, si sbranano su un'isola deserta perchè il regista non crede nelle persone. Io credo nelle persone, però non credo nella maggioranza delle persone. Mi sa che mi troverò sempre a mio agio e d'accordo con una minoranza"
(Nanni Moretti)

"Val sempre la pena di fare una domanda, ma non sempre di darle una risposta"
(Oscar Wilde)

"Non c'è nulla di male a essere ultimi, se lo si è con dignità"
(Zdenek Zeman)



Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
Se non fosse per
14 aprile 2008
Forse l'aver rincorso Berlusconi sul campo della spettacolarizzazione della politica ha nuociuto a Veltroni; è evidente che tra la copia e l'originale poi la gente scelga sempre quest'ultima.

Oppure l'Italia non è ancora matura per poter camminare verso la strada di un riformismo democratico; doveva dare ancora una chance a Forza Italia prima di abbandonare definitivamente la politica del machismo e dei lustrini.

Fatto sta che per la terza volta in 14 anni un plurindagato per corruzione, uno che considera un mafioso condannato a due ergastoli un "eroe" solo perchè non l'ha denunciato, uno che ha usato un'intera legislatura per accomodare i suoi processi, uno così, è diventato Presidente del Consiglio.

Prendiamone atto, insieme alla buona notiza della scoparsa delle ali estreme delle coalizioni. La destra dichiaratamente fascista è rimasta confinata a Predappio. La sinistra delle utopie e dei "no" è stata punita dal suo stesso elettorato che vuole fatti e non ideali da "lotta & brunello".

La nuova Italia è questa: 4 gruppi parlamentari e una maggioranza certa in entrambi i rami.
Che dire, un'Italia quindi più moderna e più vicina ai modelli europei e anglosassoni.

Già, se non fosse per Berlusconi.




permalink | inviato da atuttiquelliche il 14/4/2008 alle 23:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
febbraio